Aprire un’azienda agricola e diventare imprenditore agricolo

Di

Aprire un’azienda agricola e diventare imprenditore agricolo

Aprire un’ azienda agricola e diventare un imprenditore agricolo è il sogno di molte persone. In questo articolo ti svelo come progettare il modello di business aziendale e trasformare le tue idee imprenditoriali in un’attività redditizia.

Aprire un’ azienda agricola: dall’idea imprenditoriale al modello di business

Perché aprire un’ azienda agricola oggi non è un lavoro alla portata di chiunque?
Se nel passato erano sufficienti un’enorme senso di sacrificio, l’amore per la propria terra e un bravo commercialista, oggi non sono nemmeno la minima parte delle abilità che un imprenditore agricolo deve sviluppare per trasformare semplici idee imprenditoriali in nuove aziende agricole.
Attraverso questo articolo ti guiderò dritto verso l’apertura della tua attività imprenditoriale agricola, trasmettendoti buona parte delle conoscenze strategiche di cui un imprenditore moderno non può assolutamente fare a meno.
Perché alcune aziende agricole hanno fatto fortuna e altre hanno calato le saracinesche?
Aprire un’ azienda agricola è il sogno di moltissime persone che hanno fiutato la possibilità di poter fare business in un settore dimenticato dalla maggior parte degli imprenditori.
La differenza tra un imprenditore agricolo di successo e un imprenditore agricolo fallito risiede solo in piccolissima parte nelle capacità pratiche legate all’attività agricola.
La partita si gioca sulle capacità imprenditoriali e strategiche.

Il business model o modello di business, gioca un ruolo di assoluto protagonista per il successo della tua impresa agricola.
Se vuoi essere certo di aprire un’ azienda agricola di valore devi iniziare dal modello di business.

Aprire un’azienda agricola: cos’è il modello di business

Il modello di business è lo strumento che ti permette di esprimere con estrema chiarezza e precisione il funzionamento della tua azienda agricola.
Ogni imprenditore di successo, in qualsiasi settore, compreso quello agricolo prima di avviare la propria attività imprenditoriale e lavorare in proprio ha costruito pezzo per pezzo il business model aziendale.
Cos’è il business model e di quali elementi è composto?
Non esiste un solo business model, ma nella maggior parte dei miei progetti ho utilizzato questo che sto per mostrarti, composto da nove elementi.

1)Customer segments
Il primo elemento è il Customer segments, o se preferisci gruppo di consumatori.
Questo quadrante del business model ti sarà utile per esprimere con estrema precisione lo specifico gruppo di consumatori ai quali ti rivolgi e ai quali offrirai i tuoi prodotti.
2)Value proposition
Non esiste una parte del modello più importante delle altre, ma la maggior parte delle aziende agricole fallite non avevo una Value proposition ben definita.
Attraverso la Value proposition devi esprimere in due parole come la tua impresa agricola risolve specifiche esigenze per il gruppo di consumatori che vuoi servire e come crea un reale valore per loro.
3)Channels
Quali canali utilizzerai per raggiungere i tuoi futuri clienti e trasferirgli valore?
Venderai i prodotti agricoli direttamente o avrai un rappresentante?
Utilizzerai un e-commerce, un negozio fisico o entrambi i canali?

4)Customer relationships
Non puoi pensare di aprire un’ azienda agricola senza creare una relazione sana e duratura con i tuoi clienti.
E’ fondamentale come imprenditore agricolo pianificare con cura la customer relationships, ovvero il modo e i mezzi (social media, newsletter, lettere cartacee, call center) attraverso i quali stabilirai un elevato sentimento di fiducia reciproca.
5)Revenue streams
La tua impresa agricola come genererà soldi?
Questa è la prima domanda che un imprenditore deve porsi!
Ho visto tantissime idee imprenditoriali vincenti alle quali mancava la risposta a questa domanda!
So che può sembrare banale, ma ogni giorno nascono nuove imprese che non hanno un business model coerente e capace di generare profitto.

6)Key resources
Di quali risorse hai bisogno per aprire un’azienda agricola e mantenere le promesse che farai ai tuoi prossimi clienti?
Le risorse chiave comprendono ogni tipologia di asset di cui hai bisogno o avrai bisogno in futuro per trasformare le tue idee imprenditoriali in una vera e propria attività agricola.
7)Key activities
Quali sono le attività chiave che la tua azienda agricola deve compiere per far lavorare il modello di business?
8)Key partnerships
Nessuna impresa di successo è diventata grande senza dei partner commerciali di un certo livello.
Aprire un’ azienda agricola di successo significa anche pianificare tutto ciò che non è strettamente collegato alle attività che svolgerai all’interno della tua impresa, ma anche i processi gestiti all’infuori di essa.
Scegli con cura i collaboratori e i partner strategici e fai in modo che abbiamo le tue stesse ambizioni di crescita.
Meglio spendere qualche risorse aggiuntiva per un trasportatore più affidabile che deludere le aspettative dei tuoi clienti.

9)Cost structure
Quanto ti costa mandare avanti l’intera macchina aziendale?
Quali sono i singoli costi legati alle attività del business model che di cui ti ho appena parlato?

Aprire un’azienda agricola: la guida strategica per battere la concorrenza

Un’ idea imprenditoriale può essere innovativa, un prodotto utile, ma solo se hanno alle spalle un modello di business e un business plan coerente e profittevole, possono avere un futuro.
Pensare di avviare un’ azienda agricola e diventare un imprenditore agricolo senza pianificare strategicamente il proprio business e implementare all’interno della tua attività sistemi di marketing misurabili è utopia.

Se hai seriamente intenzione di aprire un’ azienda agricola è fondamentale che tu ti prenda del tempo per studiare a fondo la concorrenza per avere successivamente le idee chiare per implementare una serie di strategie per metterla fuori gioco.
Ogni volta che decidi di entrare in un nuovo mercato, aprire un’attività e metterti in proprio devi fare i conti con chi in modo diretto o indiretto serve il tuo stesso mercato.
I classici metodo insegnati nei corsi di comunicazione e marketing nelle università non sono il sistema migliore e più efficace per lavorare in modo produttivo sulla concorrenza.
Il successo di una start-up, in questo caso specifico, il tuo successo come imprenditore agricolo dipenderà molto dal modo attraverso il quale studierai i competitors.
Il primo passo per studiare la concorrenza è spostare la tua attenzione dalle aziende alle percezioni delle persone.
Mi spiego meglio!
Prima di aprire un’ azienda agricola devi anzitutto individuare la tua buyer personas, ovvero il cliente tipo della tua start-up.
Scriverò a breve un intero articolo sulla buyer personas e sui metodi e le strategie per effettuare l’analisi del cliente tipo di una nuova attività, al fine di avere una mappa dei bisogni e delle specifiche esigenze del gruppo di persone ai quali proporre i tuoi prodotti.
Per quale motivo per studiare la concorrenza bisogna partire dai potenziali clienti?
La risposta è molto semplice!
Devi capire perché comprano da loro, quali sono i benefici razionali ed emozionai, ovvero tangibili e intangibili che li spingono ad acquistare quei prodotti o servizi.
Successivamente dovrai scoprire le opinioni delle persone, spiando le conversazioni che avvengono in rete attraverso i social media, nelle piattaforme online che raccolgono le opinioni dei consumatori e in parte chiedendo direttamente ai tuoi potenziali clienti quali sono le cose che cambierebbero e che sicuramente gli farebbero abbondonare la vecchia azienda per provarne una nuova.

Aprire un’azienda agricola e diventare un’imprenditore agricolo in tempo di crisi

Aprire un’ azienda agricola e diventare un imprenditore agricolo in tempo di crisi è possibile se hai le idee chiare sugli step strategici da compiere.
Non esiste una settore merceologico nel quale la figura dell’imprenditore non sia legata indissolubilmente a quella dello stratega e profondo conoscitore delle strategie di comunicazione e marketing.

Perchè devi stare lontano dagli esperti di marketing e dai consulenti aziendali?
Gli esperti di marketing, così come molti consulenti aziendali credono di poter trattare una nuova azienda agricola come la Rigoni di Asiago, azienda leader nel mercato delle confetture con un fatturato che si aggira attorno ai 100.000.000 di euro.
Aprire un’ azienda agricola significa avviare una start-up con tutti glii onori e oneri del caso.
Una start-up non è una piccola azienda alla quale è possibile applicare modelli e strategie di marketing che hanno contribuito al successo di quelle che fino a qualche decennio fa erano piccole aziende agricole a conduzione familiare ed oggi sono famosi brand affermati in tutto il Mondo.
Il successo di una nuova attività imprenditoriale dipende in primis dalla scalabilità e profittabilità del modello di business aziendale, dalla fattibilità del piano di impresa che puoi valutare attraverso questo modello di business plan excel, dalle strategie di marketing misurabili che fungeranno da vero metronomo per stabilire la bontà delle tue operazioni di marketing.
Come scritto nelle prime righe di questo articolo, diventare un imprenditore moderno ed aprire un’ azienda agricola è il sogno di un’intera generazione di persone.
Se sei arrivato fin qui, sono sicuro che in cuor tuo è da tempo che stai pensando di avviare una nuova attività imprenditoriale in questo settore, sfruttando un terreno, un’ intera azienda di famiglia o partendo da zero.
Spero di averti fornito un aiuto concreto per gettare delle solide basi per il futuro del tuo progetto imprenditoriale.
Aprire un’azienda agricola richiede certamente una spiccata sensibilità relativamente al prodotto o alle categorie di prodotti che si producono, ma come ogni business che si intraprende nel mondo di oggi, la vera differenza tra un progetto fallito e uno di successo la fanno i modelli, le strategie e i sistemi di marketing misurabili.
Alle prossima!

Imprenditore, appassionato di Start up e di idee vincenti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle Plus

Info sull'autore

administrator

Imprenditore, appassionato di Start up e di idee vincenti.

Commenta