Idee imprenditoriali vincenti e innovative:bastano per fare impresa?

Di

Idee imprenditoriali vincenti e innovative:bastano per fare impresa?

Perchè le idee imprenditoriali vincenti o innovative molte volte non si trasformano in opportunità?E’ sufficiente avere un’ idea per diventare un imprenditore di successo? Cosa significa fare impresa? Fare soldi senza soldi o a costo zero è  un’ utopia?

 

Trasforma le idee imprenditoriali originali in start up di successo

 

Diventare imprenditore e lavorare in proprio significa trasformare un’idea in una start-up di sucesso e con il tempo sviluppare un’ impresa solida, replicabile e scalabile.
Non avere una chiara visione di come sviluppare un business è un grosso problema.
E’ molto importante che tu come imprenditore comprenda la differenza tra business concept e product concept.
Di idee imprenditoriali innovative il Mondo è pieno, di imprese che sviluppano queste stesse idee e le trasformano in opportunità anche, di imprenditori capaci di lanciare start-up e in pochi anni creare aziende di sucesso molto meno.

Il primo passo che devi compiere è comprendere il reale valore che il prodotto ha per i tuoi futuri clienti e quanto saranno disposti a pagarlo.
A questo punto il consulente medio ti consiglierà di compilare un business plan, ma tu non lo farai!
E’ giunto il momento di spiegare in maniera chiara e concisa cosa fai, perchè lo fai, per chi.
Il altre parole le tue idee imprenditoriali devono trasformarsi in un concetto.

La differenza tra un’ idea innovativa e una di successo dipende dal concept.

Prima di avviare la tua impresa è necessario fare chiarezza sul buisness concept, ovvero sul modello di azienda e di come organizzare le singole unità aziendali.

Se lo desideri puoi effettuare il download di un esempio di business plan pdf (prima parte) che io stesso utilizzo durante la consulenza per le start-up.

 

Sviluppare idee e fare soldi:cos’è il business model canvas

 

Prima ancora di capire cos’è il business model, è importate sapere cosa sono le start-up e puoi scoprirlo cliccando sul link in rosso.

Il Business Model è il documento che dovrai utilizzare per descrivere come il tuo progetto imprenditoriale creerà valore per i clienti, in che modo e con quali mezzi.
Ti sarà utile per chiarire i sotto-modelli di ciascuna unità aziendale e il risultato operativo di tale attività.

Non esiste un solo business model, ma il migliore dal mio punto di vista è quello mostrato da Alexander Osterwalder e Yves Pigneur nel loro best seller “Business Model Generation“.

Il modello è diviso in nove parti

1) Segmenti di clientela

Sono gruppi specifici di consumatori ai quali offrirai il tuo prodotto e per i quali creerai valore.

2) Proposte di valore

La proposta di valore che farai al tuo specifico target dovrà necessariamente risolvere un problema da loro sentito e creare valore percepito come differente e migliore rispetto alla concorrenza.

3) Attività chiave

Le attività principali necessarie per garantire lo svolgimento dei processi aziendali.
La produzione, la distribuzione, la vendita e il marketing sono le attività principali delle aziende.
Ci sono imrpese che per la loro natura differenziano rispetto ad altre per quel che riguarda le attività chiave.

4) Risorse chiave

Sono le risorse principali che utilizzerai per fare impresa.
Possono essere risorse materiali, come edifici, macchinari o immateriali come marchi, brevetti, elementi del team specializzati in materie cruciali per il successo della startup.

5) Partner chiave

Nessuno diventa un imprenditore senza un team disposto a tutto per sviluppare la sua stessa idea e dei partner professionali che remano nella stessa direzione.
Tutte le imprese di sucesso possono beneficiare di risorse esterne all’azienda di altissimo livello.

6) Relazione con i clienti

Quello che in gergo tecnico viene definito con il termine “tone of voice”.
Rappresenta il modo con cui crei engagement con i clienti, ovvero il tono che utilizzi per comunicare in maniera efficace con il gruppo di consumatori scelto.

7) Canali

I canali rappresentano i mezzi con i quali ingaggi i tuoi clienti. Social media, sito web, e-mail marketing, webinar, eventi dal vivo, programmi di affiliazione sono tutti canali attraverso cui creare le giuste opportunità per definire una relazione con i clienti.

8) Struttura dei costi

Sono tutti i costi che l’ impresa dovrà realizzare per sviluppare l’ idea imprenditoriale e offrire valore ai clienti.

9) Flusso dei ricavi

Un business senza soldi non è un business.
Il compito di un imprenditore di successo è trasfomrare le idee imprenditoriali in denaro.
Il flusso dei ricavi è la parte del business model canvas nella quale inserire i processi attraverso i quali la tua start up crea ricchezza.
Come il valore offerto ai consumatori viene ripagato.

 

Se lo desideri puoi effettuare il download di un esempio di business plan pdf (prima parte) che io stesso utilizzo durante le consulenze per le start up.

Le idee imprenditoriali per fare impresa da sole non bastano

La grossa differenza che c’è tra essere un aspirante imprenditore a vita e diventare un imprenditore, e lavorare in proprio, risiede nel fatto che il primo è innamorato delle sue idee che reputa originali, innovative o addirittura vincenti, e quindi adora i suoi prodotti, il secondo è innamorato del suo business model.

Un altra differenza risiede nel modo di ragionare: il primo è alla ricerca di lavori alternativi, il secondo strategie di business alternative.
Un prodotto può essere figo, innovativo, conveniente, ma non svilupperà necessariamente un’ impresa capace di generare profitti.

 

Come capire in poco tempo se hai un idea vincente

 

La mia è chiaramente una provocazione, non vendo fumo e credo fortemente che le imprese si fanno con le idee, il marketing e il duro lavoro.
Non si valuta un’ idea di start-up attravero un articolo ma esiste una formula con dei parametri che ti saranno utlili per fare chiarezza sul successo delle tue idee imprenditoriali.

Numero di clienti potenziali x

Quota di mercato raggiungibile in percentuale x

Valore assoluto di ogni transazione x

Margine netto di profitto =

Profitto totale potenziale

Che tu decida di fare impresa da zero o investire in un’ azienda già avviata, questi valori ti aiuteranno a valutare il valore potenziale del business.

Un business di successo deve essere in grado di attirare un buon numero di clienti attraverso una comunicazione d’impresa esplosiva e vendere prodotti che generino un alto profitto in maniera ripetuta nel tempo.

 

Perchè Tripadvisor, Booking e Uber sono idee imprenditoriali vincenti?

 

In tutte e tre le attività il risultato di questa moltiplicazione è decisamente alto.
Le imprese che fanno parte dei rispettivi settori di queste piattaforme (Tripadvisor, Booking, Uber), ristoranti, hotel e tassisti nella migliore delle impotesi non raggiungono i risultati di queste attivà imprenditoriali.
L’enorme differenza tra questi gruppi di imprese non riside nell’ idea imprenditoriale ma nel modello di business.
Il costo per acquisire un cliente per imprenditori nel settore del turismo per esempio, è infinitamente più alto di qualsiasi piattaforma che sfrutta le economie di scala di internet e di conseguenza ha un margine netto per singolo cliente enorme.

 

Tre caratteristiche lampo a costo zero per fare impresa come Amazon

 

1) Fare impresa a basso costo.

Diventare un imprenditore senza soldi non è una buona idea, i soldi servono, ma costruire un modello di start-up leggero, senza appesantire la parte dei costi del bilancio nelle fasi iniziali è un‘ idea vincente.

2) I margini di guadagno dell’ impresa devono crescere con il tempo e le quantità vendute.
Una pizzeria non è scalabile perchè una volta avviato il primo locale, il secondo ed il terzo costeranno all’incirca quanto il primo.
Amazon kindle dopo il costo iniziale della prima vendita, necessario per acquisire il cliente, genera un margine su tutte le successive vendite altissimo.

3)La scalabilità delle tue idee imprenditoriali deve dipendere dal tuo business model.
Una impresa è realmente scalabile se per crescere non ha necessariamente bisogno di qualcuno o qualcosa.
Mi spiego meglio!
E’ ovvio che per sviluppare una idea e lavorare in proprio hai bisogno di maggiori risorse in termini di persone (team start-up) o cose, ma la differenza sta nei ruoli che questi ultimi ricoprono.
Ti ricordi quando nella descrizione del business model canvas ti ho parlato delle risorse chiave?

Ecco, un’ idea per essere scalabile e di conseguenza vincente non deve avere bisogno delle risorse chiave per espandersi.

Alla prossima!

 

Imprenditore, appassionato di Start up e di idee vincenti.

More Posts - Website

Follow Me:
FacebookGoogle Plus

Info sull'autore

administrator

Imprenditore, appassionato di Start up e di idee vincenti.

Commenta